Blog: http://lagrandeforzadelleidee.ilcannocchiale.it

Inshallah!


                                                 

                                                        



Torno da poco da un viaggio alla scoperta del Medio Oriente e mi sorgono spontanee molte domande. Ho sempre amato osservare e chiedermi il motivo di ciò che vedo e questa volta proprio non riesco a trovare risposte, o forse ho paura di quelle che potrei trovare. Cosa porta un uomo a pretendere che la propria donna si copra quasi interamente con un velo? Cosa porta una donna a volerlo fare? Ignoranza dicono alcuni…cultura diversa dalla nostra ribattono altri. Cosa spinge un popolo capace di costruire i più grandi edifici al mondo, mi riferisco agli Emirati Arabi Uniti, a mostrare un attaccamento a simili idee? Mi sono stupito quando il nostro autista, in Oman, ci spiegava come nel suo Paese fossero tutti meno “integralisti” – questa la definizione adottata – dell’Arabia Saudita. Non c’è la lapidazione per le prostitute, mi spiegava in un perfetto inglese, e non si tagliano le mani ai ladri il venerdì in Moschea dopo la preghiera di fronte a tutti come fanno in Arabia Saudita. Sentendo quelle parole mi sentivo sollevato, in verità anche un poco scosso a pensare che poco lontano la lapidazione fosse consentita dalla legge, e gli sorridevo compiaciuto. Poco dopo però mi indica uno steccato sulla sinistra e mi spiega che è lì si pratica lo sport più amato in Oman: la corsa dei cammelli. Impallidisco quando però aggiunge senza fare una piega che i fantini sono “bambini importati dall’India e dal Pakistan dai cinque ai sette anni”. Temo di avere capito male e chiedo “Dai cinque ai sette anni?”. Lui, con il suo sorriso più accattivante conferma la mia traduzione e precisa “ Sì, perché pesano meno”. Questo l’episodio più lampante, ma ricordo che poche ore dopo gli chiesi cosa pensasse della poligamia. Mi risponde che è contrario e che gli uomini che la vogliono sono pazzi. Sorrido, un’altra nota positiva nell’autista “non integralista”, ma le mie labbra si richiudono quando risponde alla signora alle mie spalle che gli chiede il perché. L’autista rivela che il motivo del suo disappunto è dato dal fatto che non potrebbe fare un regalo solo ad una, ma dovrebbe farlo a tutte, il risultato: troppo costoso avere più mogli. Ma forse questo è il volere divino….Inshallah!

Pubblicato il 2/1/2007 alle 13.18 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web